L’epatite B malattia, epatite B malattia.

L'epatite B malattia, epatite B malattia.

Scheda informativa
Aggiornamento luglio 2016

Aspetti principali

  • L’epatite B è un’infezione virale che attacca il fegato e può causare sia la malattia acuta e cronica.
  • Il virus si trasmette attraverso il contatto con il sangue o altri fluidi corporei di una persona infetta.
  • Si stima che circa 240 milioni di persone sono cronicamente infettati con il virus dell’epatite B (definita come l’antigene di superficie dell’epatite B positivo per almeno 6 mesi).
  • Più di 686 000 persone muoiono ogni anno a causa di complicazioni di epatite B, tra cui la cirrosi epatica e cancro al 1.
  • L’epatite B è un importante rischio professionale per gli operatori sanitari.
  • Tuttavia, può essere prevenuta attualmente disponibili vaccino sicuro ed efficace.

Distribuzione geografica

L’epatite B prevalenza è più alta in Africa sub-sahariana e in Asia orientale, dove tra il 5-10% della popolazione adulta è cronicamente infetto. Alti tassi di infezioni croniche si trovano anche in Amazzonia e le parti meridionali dell’Europa orientale e centrale. In Medio Oriente e del subcontinente indiano, si stima che il 2-5% della popolazione generale è cronicamente infetto. Meno dell’1% della popolazione dell’Europa occidentale e del Nord America è cronicamente infetto.

Trasmissione

Sintomi

La maggior parte delle persone non si verificano sintomi durante la fase di infezione acuta. Tuttavia, alcune persone hanno malattie acute con sintomi che durano diverse settimane, tra cui ingiallimento della pelle e degli occhi (ittero), urine scure, estrema stanchezza, nausea, vomito e dolori addominali. Un piccolo sottogruppo di persone con epatite acuta può sviluppare insufficienza epatica acuta, che può portare alla morte.

In alcune persone, il virus dell’epatite B può anche causare un’infezione cronica del fegato che possono poi evolvere in cirrosi epatica o cancro del fegato.

Chi è a rischio per la malattia cronica?

La probabilità che l’infezione diventa cronica dipende dall’età in cui una persona diventa infetta. I bambini con meno di 6 anni di età che si infettano con il virus dell’epatite B sono più probabilità di sviluppare infezioni croniche.

Nei neonati e nei bambini:

  • 80-90% dei neonati infettati durante il primo anno di vita di sviluppare infezioni croniche; e
  • 30-50% dei bambini infettati prima dell’età di 6 anni a sviluppare infezioni croniche.
  • meno del 5% delle persone altrimenti sane che sono infettati da adulti si svilupperà l’infezione cronica; e
  • 20-30% degli adulti che sono cronicamente infettati si svilupperà cirrosi e / o cancro del fegato.

Diagnosi

La diagnosi di laboratorio di infezione da epatite B si concentra sulla rilevazione della superficie dell’epatite B HBsAg. L’OMS raccomanda che tutte le donazioni di sangue essere testati per l’epatite B per garantire la sicurezza del sangue e per evitare la trasmissione accidentale persone che ricevono prodotti del sangue.

  • L’infezione acuta da HBV è caratterizzato dalla presenza di HBsAg e immunoglobuline M anticorpi (IgM) all’antigene nucleo, HBcAg. Durante la fase iniziale di infezione, i pazienti sono anche sieropositivi per l’epatite B (HBeAg). HBeAg è di solito un indicatore di elevati livelli di replicazione del virus. La presenza di HBeAg indica che il sangue e fluidi corporei dell’individuo infetto sono altamente contagiose.
  • infezione cronica è caratterizzata dalla persistenza di HBsAg per almeno 6 mesi (con o senza concomitante HBeAg). Persistenza di HBsAg è il marcatore principale del rischio di sviluppare malattie croniche del fegato e cancro del fegato (carcinoma epatocellulare) più tardi nella vita.

Trattamento

Non esiste un trattamento specifico per la acuto dell’epatite B. Pertanto, l’assistenza è finalizzata a mantenere il comfort e adeguato equilibrio nutrizionale, compresa la sostituzione dei liquidi persi da vomito e diarrea.

cronico infezione da epatite B può essere trattata con farmaci, tra cui agenti antivirali orali. Il trattamento può rallentare la progressione della cirrosi, ridurre l’incidenza di cancro al fegato e migliorare la sopravvivenza a lungo termine.

L’OMS raccomanda l’uso di trattamenti per via orale – tenofovir o entecavir, perché questi sono i farmaci più potenti per sopprimere il virus dell’epatite B. Raramente portano alla resistenza ai farmaci rispetto ad altri farmaci, sono semplici da prendere (1 pillola al giorno), e hanno pochi effetti collaterali pertanto richiedono solo monitoraggio limitato.

Nella maggior parte delle persone, tuttavia, il trattamento non cura l’infezione da epatite B, ma sopprime solo la replicazione del virus. Pertanto, la maggior parte delle persone che iniziano il trattamento dell’epatite B devono continuare per tutta la vita.

Il trattamento con iniezioni di interferone può essere considerato in alcune persone in determinate impostazioni ad alto reddito, in quanto ciò può ridurre la durata del trattamento, ma il suo uso è meno fattibile in ambienti con scarsa risorsa a causa degli elevati costi e gli effetti negativi significativi che richiedono un attento monitoraggio.

Prevenzione

  • un programma di 3 dosi di vaccino dell’epatite B, con la prima dose (monovalente) essendo somministrato alla nascita e il secondo e terzo (vaccino monovalente o combinato) proposta allo stesso tempo come i primi e terzi dosi di difterite, pertosse (pertosse ), e il tetano – (DTP) di vaccino; o
  • un programma di 4 dosi, in cui una dose monovalente nascita è seguito da tre monovalente o dosi di vaccino combinato, di solito somministrato con altri vaccini infantili di routine.

La serie completa vaccino induce livelli di anticorpi protettivi in ​​più del 95% dei neonati, bambini e giovani adulti. Protezione dura almeno 20 anni ed è probabilmente per tutta la vita. Così, l’OMS non raccomanda la vaccinazione di richiamo per le persone che hanno completato il programma di vaccinazione a 3 dosi.

Tutti i bambini e gli adolescenti di età inferiore ai 18 anni di età e non precedentemente vaccinati devono ricevere il vaccino se vivono in paesi in cui non vi è basso o intermedio endemicità. In queste impostazioni è possibile che più persone in gruppi ad alto rischio possono acquisire l’infezione e dovrebbero anche essere vaccinati. Loro includono:

  • persone che hanno bisogno spesso di sangue o emoderivati, pazienti sottoposti a dialisi, destinatari di trapianti di organi solidi;
  • persone internati nelle carceri;
  • persone che si iniettano droghe;
  • domestici e sessuali contatti di persone con infezione cronica da HBV;
  • le persone con più partner sessuali;
  • operatori sanitari e altri che possono essere esposti a sangue e prodotti attraverso il loro lavoro; e
  • i viaggiatori che non hanno completato la loro serie vaccinazione contro l’epatite B, che dovrebbe essere offerto il vaccino prima di partire per le zone endemiche.

Il vaccino ha un eccellente record di sicurezza ed efficacia. Dal 1982, oltre 1 miliardo di dosi di vaccino contro l’epatite B sono stati utilizzati in tutto il mondo. In molti paesi dove tra il 8-15% dei bambini utilizzati per diventare cronicamente infettati con il virus dell’epatite B, la vaccinazione ha ridotto il tasso di infezione cronica a meno dell’1% tra i bambini immunizzati.

Inoltre, l’implementazione di strategie di sicurezza del sangue, tra cui lo screening di qualità garantita di tutti sangue e degli emocomponenti donati utilizzati per la trasfusione, in grado di prevenire la trasmissione del virus HBV. pratiche di iniezione sicurezza, eliminando le iniezioni non necessari e non sicuri, possono essere strategie efficaci per la protezione contro la trasmissione di HBV. Inoltre, le pratiche sessuali più sicure, tra cui ridurre al minimo il numero di partner e l’utilizzo di barriera misure di protezione (preservativi), proteggono anche contro la trasmissione.

OMS risposta

  • promuovere l’uso di semplici test diagnostici non invasivi, per valutare lo stadio della malattia epatica e l’idoneità per il trattamento;
  • la priorità di trattamento per le persone con più di malattia epatica avanzata ed a maggior rischio di mortalità; e
  • raccomandare l’uso preferito dei nucleos (t) analoghi IDE con un alta barriera alla resistenza ai farmaci (tenofovir ed entecavir, e entecavir nei bambini di età compresa tra i 2-11 anni) per il trattamento di prima e seconda linea.

Queste linee guida raccomandano anche il trattamento per tutta la vita nei pazienti con cirrosi epatica; e il monitoraggio periodico per la progressione della malattia, tossicità dei farmaci e la diagnosi precoce del cancro al fegato.

  • sensibilizzazione, promozione della partnership e la mobilitazione di risorse;
  • la formulazione di politiche basate su dati e dei dati per l’azione;
  • prevenzione della trasmissione; e
  • scaling up servizi di screening, cura e trattamento.

Chi organizza anche la Giornata Mondiale dell’Epatite il 28 luglio di ogni anno per aumentare la consapevolezza e la comprensione delle epatiti virali.

Related posts

  • sintomi dell’epatite C, la gestione …

    Cosa fa il fegato fare? Il fegato è nella parte superiore destra dell’addome. Ha molte funzioni che includono: Memorizzazione combustibile per il corpo (glicogeno), che è costituito da zuccheri. Quando richiesto,…

  • L’epatite A, l’epatite C hiv.

    Che cosa è l’epatite? Negli Stati Uniti, le cause più comuni di epatite virale sono virus dell’epatite A (HAV), il virus dell’epatite B (HBV) e virus dell’epatite C (HCV). HBV e HCV sono comuni …

  • Il trattamento dell’epatite B, il trattamento di epatite b.

    Trattamento specifico di solito non è necessario per i casi a breve termine di epatite B. Ma per coloro che sviluppano una condizione cronica, il trattamento può includere farmaci come l’interferone alfa e …

  • Epatite – cattura, il corpo, lo scorso …

    PAROLE CHIAVE per la ricerca in Internet e di altre fonti di riferimento Cosa è l’epatite? Il fegato, un organo rosso-marrone a forma di cuneo nella parte superiore, è il più grande organo interno nel corpo e …

  • b Epatite c, b epatite c.

    Cosa droghe, alcol, sesso non protetto, tatuaggi e piercings hanno in comune? Sono tutti cose che i tuoi genitori potrebbero conferenza si su come evitare, ma c’è un altro collegamento: possono …

  • Epatite centrale, virus dell’epatite C.

    Vivere con l’epatite C Quando tu o qualcuno che ami sta vivendo con Epatite C, è necessario quante più informazioni affidabili come si può trovare. HepatitisCentral.com è qui per aiutare ad educare i pazienti e …