European Journal of Human Genetics …

European Journal of Human Genetics ...

influenze genetiche su angina pectoris e il suo impatto sulla malattia coronarica

Slobodan Zdravkovic 1. Andreas Wienke 2. Nancy L Pedersen 3 e Ulf de Faire 1, 4

  1. Divisione 1 Cardiovascolare Epidemiologia, Istituto di Medicina Ambientale, Karolinska Institutet, Stoccolma, Svezia
  2. 2 Institute of Medical Epidemiology, Biostatistica e informatica, Martin-Luther-Universität Halle-Wittenberg, Halle, Germania
  3. 3 Dipartimento di Medicina Epidemiologia e Biostatistica, Karolinska Institutet, Stoccolma, Svezia
  4. 4 cardiovascolare Laboratorio, Dipartimento di Cardiologia, Karolinska Hospital, Stoccolma, Svezia

Corrispondenza: Dr S Zdravkovic, Divisione Cardiovascolare Epidemiologia, Istituto di Medicina Ambientale, Karolinska Institutet, Box 210, 171 77 Stoccolma, Svezia. Tel: +46 8 524 87275; Fax: +46 8 313 961; E-mail: slobodan.zdravkovic@ki.se

Astratto

parole chiave:

angina pectoris, malattia coronarica, ereditarietà, gemelli

introduzione

Materiali e metodi

Il Registro Doppia svedese

AP e CHD

Tutti i gemelli nati dopo il 1945 sono stati esclusi dalle principali analisi (AP) come erano troppo giovani per essere considerati per la diagnosi di AP quando i questionari sono stati inviati. Il campione finale inclusi nelle analisi consisteva di 38 924 gemelli.

analisi di sopravvivenza

Il modello pericoli proporzionale o il modello di Cox è considerato come il modello standard di analisi di base della sopravvivenza. 12 Questo modello è utile quando l’obiettivo è quello di determinare gli hazard ratio (HR) per vari fattori di rischio. Nel presente studio, questo modello è stato utilizzato per valutare l’impatto di AP sulla morte per CHD.

Il duplice approccio classico

Il duplice approccio classico 13 confronta somiglianza fenotipica di gemelli MZ e DZ, al fine di determinare il contributo degli effetti ambientali e genetici su un fenotipo. I gemelli identici o MZ condividono tutti i loro geni in comune rispetto ai gemelli fraterni o DZ che condividono in media metà dei loro geni segreganti.

concordanze probandwise

correlazione intraclasse e ereditabilità

risultati

In totale abbiamo osservato 2225 casi di AP (835 tra i maschi, e 1390 tra le femmine).

modello dei rischi proporzionali

concordanze e correlazioni intraclasse probandwise

concordanze probandwise e correlazioni intraclasse (Tabella 2) sono stati maggiori per i gemelli MZ rispetto ai gemelli DZ sia per AP e CHD. Concordanze per AP erano leggermente più grande nelle femmine rispetto ai maschi MZ MZ. Allo stesso modo, le correlazioni intraclasse per AP erano più grandi in coppie MZ rispetto a coppie DZ, e una maggiore per le femmine rispetto ai maschi MZ MZ. Questi modelli suggeriscono che le influenze genetiche sono importanti per entrambi i sessi, e che le influenze ambientali familiari possono essere di importanza per i maschi. Le concordanze e correlazioni intraclasse per CHD suggeriscono un minor numero di differenze di genere che per AP.

ereditabilità

Il modello univariata

Il modello bivariato

Discussione

Studi di follow-up della popolazione Framingham hanno dimostrato che le manifestazioni CHD differiscono tra i sessi. MI era più probabile riconosciuto nelle donne rispetto agli uomini, e AP nelle donne più spesso sembrava semplice, mentre AP negli uomini è stato anche il più delle volte legate a MI. 21 Una fusione di AP e MI in un punto finale (CHD) può quindi, essere più adatto nei maschi. 22 cause diverse dalla malattia coronarica per dolore toracico potrebbe essere più comune nelle donne. 23

In conclusione, auto-riferito AP influenza il rischio di morire di malattia coronarica tra entrambi i sessi, anche se in misura più elevata tra i maschi. I fattori genetici sono importanti per il verificarsi di entrambi AP e di morte CHD tra i due sessi. Infine, fattori familiari spiegano quasi esclusivamente la correlazione tra questi due fenotipi.

Riferimenti

  1. Wienke A, Holm NV, Skytthe A, Yashin AI: L’ereditarietà della mortalità a causa di malattie di cuore: un modello di fragilità correlato applicato alla gemelli danesi. Doppia Res 2001; 4. 266-274. | Articolo | PubMed | Chemport |
  2. Zdravkovic S, Wienke A, Pedersen NL, Marenberg ME, Yashin AI, de Faire U: influenze genetiche sulla CHD-morte e l’impatto dei fattori di rischio noti: confronto tra due modelli di fragilità. Behav Genet 2004; 34. 585-592. | Articolo | PubMed | ISI |
  3. Marenberg ME, Risch N, Berkman LF, Floderus B, de Faire U: suscettibilità genetica alla morte per malattia coronarica in uno studio di due gemelli. N Engl J Med 1994; 330. 1041-1046. | Articolo | PubMed | ISI | Chemport |
  4. Sorensen TI, Nielsen GG, Andersen PK, Teasdale TW: influenze genetiche e ambientali sulla morte prematura in adulti adottati. N Engl J Med 1988; 318. 727-732. | PubMed | ISI | Chemport |
  5. Zdravkovic S, Wienke A, Pedersen NL, Marenberg ME, Yashin AI, De Faire U: Ereditabilità di morte per malattia coronarica: a 36 anni di follow-up di 20 966 gemelli svedesi. J Intern Med 2002; 252. 247-254. | Articolo | PubMed | ISI | Chemport |
  6. Cederlof R, L Friberg, Jonsson E: Fattori ereditari e ‘angina pectoris’. Uno studio su 5.877 coppie di gemelle con l’ausilio di questionari spediti. Arch Environ Salute 1967; 14. 397-400. | PubMed | ISI | Chemport |
  7. Rose GA: La diagnosi di dolore cardiaco ischemico e claudicatio intermittens in indagini sul campo. Organo Bull mondiale della sanità nel 1962; 27. 645-658. | PubMed | ISI | Chemport |
  8. Lichtenstein P, De Faire U, Floderus B, Svartengren M, P Svedberg, Pedersen NL: Il Twin Registry svedese: una risorsa unica per gli studi clinici, epidemiologici e genetici. J Intern Med 2002; 252. 184-205. | Articolo | PubMed | ISI | Chemport |
  9. Pedersen NL, Lichtenstein P, Svedberg P: Il Twin Registry svedese nel terzo millennio. Doppia Res 2002; 5. 427-432. | Articolo | PubMed | ISI |
  10. Cederlof R, Jonsson E, Lundman T: Sulla validità dei questionari spediti nella diagnosi ‘angina pectoris’ e ‘la bronchite’. Arch Environ Salute 1966; 13. 738-742. | PubMed | ISI | Chemport |
  11. OMS: Ipertensione arteriosa e cardiopatia ischemica. CHI CHRON 1963; 17. 93.
  12. Cox DR: modelli di regressione e di vita tabelle. J R Stat Soc del 1972; 34. 187-220. | ISI |
  13. Boomsma D, Busjahn A, Peltonen L: studi sui gemelli classica e non solo. Nat Rev Genet 2002; 3. 872-882. | Articolo | PubMed | ISI | Chemport |
  14. McGue M: Nel valutare concordanza doppia, usare il non probandwise il tasso a due a due. Schizophr Bull 1992; 18. 171-176. | PubMed | ISI | Chemport |
  15. Falconer DS: L’eredità di responsabilità a determinate malattie, definita sulla base dei incidenza tra i parenti. Ann Hum Genet 1965; 29. 51-76. | ISI |
  16. Neale MC: Mx: modellazione statistica. 4th edn. Richmond, VA: Dipartimento di Psichiatria, 1997.
  17. Evans DM, Gillespie NA, Martin NG: la genetica biometrici. Biol Psychol 2002; 61. 33-51. | Articolo | PubMed | ISI |
  18. Akaike H: L’analisi fattoriale e AIC. Psychometrica 1987; 52. 317-322. | Articolo |
  19. StataCorp: Stata software statistico: versione 7.0. College Station, TX: Stata Corporation, 2001.
  20. SPSS: pacchetto statistico per le scienze sociali (SPSS). Chicago: SPSS Inc. 1989-1997.
  21. Lerner DJ, Kannel WB: Modelli di malattia coronarica morbilità e mortalità nei due sessi: un 26-anno di follow-up della popolazione di Framingham. Am J Cuore 1986; 111. 383-390. | Articolo | PubMed | ISI | Chemport |
  22. Wilcosky T, Harris R, Weissfeld L: La prevalenza e correlati del questionario Rose angina tra le donne e gli uomini nella popolazione Lipid Research Clinics Programma Prevalenza di studio. Am J Epidemiol 1987; 125. 400-409. | PubMed | ISI | Chemport |
  23. Harris RB, Weissfeld LA: differenze di genere nella affidabilità della segnalazione sintomi di angina pectoris. J Clin Epidemiol 1991; 44. 1071-1078. | Articolo | PubMed | ISI | Chemport |
  24. Rose GA: cardiopatia ischemica. Dolore al petto questionario. Fondo Mem Milbank Q 1965; 43. 32-39. | Articolo | PubMed | ISI | Chemport |
  25. Lundman T, Liljefors io, Cederlof R, Friberg L: La validità della diagnosi questionario. ‘Angina pectoris’. Arch Environ Salute 1971; 22. 597-599. | PubMed | ISI | Chemport |
  26. de Faire U, L Friberg, Lorich U, Lundman T: Una convalida di certificazione causa-di-morte in 1.156 morti. Acta Med Scand 1976; 200. 223-228. | PubMed | Chemport |
  27. Plomin R, DeFries JC, McClearn GE, Rutter M: genetica comportamentale. New York: WH Freeman and Company, 1997.

Ringraziamenti

Più articoli come questo

Related posts

  • European Journal of Clinical Nutrition …

    Un non-idrolizzato, formula latte fermentato riduce gli eventi digestive e respiratorie nei neonati ad alto rischio di allergia M Morisset 1. C Aubert-Jacquin 2. P Soulaines 3. D-A-Moneret Vautrin 1 e C …

  • BPCO Genetics, lo studio BPCO.

    Introduzione Il grafico qui sopra mostra la variazione nella BPCO auto-riferito negli Stati Uniti attraverso la razza e genere, 1980-2000. Come mostrato di seguito, la prevalenza della BPCO basata sul self-report di …

  • Effetti della Hornet europeo …

    Veleni di artropodi, tra cui insetti, costituiscono una fonte di numerosi composti bioattivi, che si sono evoluti per la cattura la preda e la difesa contro i predatori e microrganismi. L’antimicrobico, …

  • Genetica e malattie genetiche …

    Dovrei avere test genetici? Si può scegliere di avere test genetici se si è preoccupati di avere un aumentato rischio di avere o di ottenere una malattia che ha una causa genetica. Il…

  • CT di Rib lesioni American Journal …

    L’estremità posteriore di ciascuna nervatura è composto da una testa, collo, e tubercolo. La testa si articola con la corrispondente vertebra, formando la articolazione costo-vertebrale. Il tubercolo, un ossuto …

  • Rilevamento di Papillomavirus umano …

    In tutto il mondo, il secondo tumore più comune nelle donne è il cancro del collo dell’utero (3 15). HPV sono stati identificati in 92.91% di una grande serie di tumori della cervice raccolti a livello internazionale mediante PCR …